È un fatto che il diritto a godere dei benefici di una struttura alberghiera non debba essere esclusivo delle persone autosufficienti. Anche anziani e disabili devono poter usufruire dell’agio di soggiornare presso tali sedi. Ma quali sono le normative in atto? A quali misure devono adeguarsi le strutture per permettere a persone con ridotta capacità motoria di avere accesso ai loro servizi?

Bagno per disabili nelle strutture ricettive

In base al Decreto Ministeriale 236 del 1989, Ogni struttura ricettiva (siano queste alberghi, pensioni, villaggi turistici o campeggi) deve avere tutte le parti e un buon numero di stanze accessibili anche a persone con ridotta capacità motoria. Ogni stanza deve avere arredi, servizi e spazi di manovra che non creino un impedimento fisico alle suddette persone. Se le stanze non dispongono di servizi igienici, questi devono essere accessibili sullo stesso piano, nelle vicinanze.

Bagno disabili con wc e lavandino
Bagno disabili con wc e lavandino

 

Bagno disabili con piatto doccia wc e lavandino
Bagno disabili con piatto doccia wc e lavandino

Ti potrebbe interessare anche le “Soluzioni bagno Ponte Giulio per le strutture alberghiere

Progettare bagno disabili nelle strutture ricettive

Per gli alberghi valgono le stesse regole che competono ai locali pubblici. Deve essere soddisfatto il requisito della visitabilità, vale a dire che il servizio igienico, per essere accessibile, deve consentire il raggiungimento della tazza w.c. e del lavabo da parte di una persona su sedia a rotelle. La doccia deve essere a pavimento, dotata di sedile ribaltabile e doccia a telefono.

Ti potrebbe interessare anche “Progettare un bagno accessibile per anziani e disabili

Bagni disabili: quali sono le misure da considerare?

Secondo la normativa, wc e bidet devono essere di tipo sospeso. La distanza deve naturalmente essere adeguata a favorire lo spazio di manovra a coloro che sono su sedia a rotelle. L’asse del WC o del bidet deve essere posto a una distanza minima di 40 cm dalla parete laterale, il bordo anteriore a 75-80 cm dalla parete superiore e il piano superiore a 45-50 cm dal calpestio. Se l’asse della tazza del WC o del bidet è più distante di 40 cm dalla parete, si deve implementare un corrimano a 40 cm dall’asse per facilitare la deambulazione e sorreggere il paziente.

Ti potrebbe interessare anche “Dimensioni bagni disabili: quello bisogna considerare

Assistenza disabili

Le strutture alberghiere, di norma, forniscono assistenza ad anziani e disabili volta a permettere loro di trascorrere serenamente un periodo di ferie. Ogni assistenza è calibrata su misura delle specifiche esigenze dell’anziano o del disabile coinvolto.

Anche gli alberghi sono dotati di misure di sicurezza e di spazi adatti a ospitare anziani e disabili. In questo modo, anche le persone con ridotta capacità motoria possono godere dell’ospitalità di una bella struttura ricettiva e trascorrere un periodo di ferie in compagnia.

Mostra tutto
Precedente Come scegliere la sedia doccia per anziani e disabili
Successivo Alcune idee chiave per ristrutturare un bagno per disabili in casa
Close

PROSSIMO ARTICOLO

Close

Tre trucchi per accelerare il metabolismo

25 Novembre 2018
Close