Indice del contenuto

  1. Da dove partire quando volete progettare un bagno per disabili
  2. Bagno disabili: e le dimensioni?
  3. Wc e bidet per disabili: imprescindibili
  4. Lavabo disabili
  5. Box doccia per disabili e anziani
  6. Vasche da bagno per disabili e anziani
  7. Rubinetteria per disabili
  8. Maniglioni bagno
  9. Accessori bagno per anziani e disabili
  10. Barriere architettoniche bagni disabili
  11. Sedie e sgabelli doccia disabili
  12. Protezioni delle pareti

Da dove partire quando volete progettare un bagno per disabili

Progettare un bagno per disabili deve tenere conto di tutta una serie di normative e regole ben precise. Benessere e sicurezza sono termini che vanno a braccetto, specialmente quando a doverne beneficiare sono persone anziane o con gravi deficit motori.

Leggi la Normativa sui bagni dei disabili – decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 14/6/1989 n. 236

Bagni per disabili: esempi base

Gli esempi di progettazione di bagni per disabili sono moltissimi. In linea generale si deve sempre tenere a mente che un ambiente bagno non deve mai essere sprovvisto di: doccia e vasca doccia, lavabo, lavatoio, accessori per l’igiene, maniglie, ganci, e soprattutto un sistema di illuminazione pensato per evitare zone buie o in penombra. Bisogna avere cura di studiare lo spazio dell’ambiente bagno di riferimento. Valutare per esempio se convenga munirsi di porte che aprano verso l’interno o verso l’esterno, per ottimizzare gli spazi e la mobilità degli anziani.

Quanto costa un bagno per disabili? I prezzi sono molto variabili

I prezzi di un bagno per disabili possono variare a seconda della tipologia di strumenti e accessori che si intende scegliere. Si deve tenere conto di tutta una serie di fattori tra loro distinti: dagli accessori per il bagno, alle docce (se cabine o vasche doccia sollevabili o non), ai pannelli doccia, ai maniglioni ai gangi a molto altro.

Bagno disabili: e le dimensioni?

Progettare un bagno per disabili richiede la conoscenza di dati essenziali. L’ingombro di una carrozzina, ad esempio, si aggira attorno ai 70-75 cm, fino a un massimo di 150 cm. Generalmente, la pianta del bagno per i disabili dev’essere quadrata. 200 cm x 200 cm è la misura ideale. Le dimensioni minime di un bagno per disabili sono di 180 cm X 180 cm. 85 cm per le porte, apertura verso l’esterno. Per quanto riguarda il WC, l’asse della tazza dev’essere posto a una distanza minima di 140 cm dalla parete laterale sinistra e a una distanza minima di 40 cm dalla parete laterale destra. La Normativa del Ministero dei Lavori Pubblici del 14/6/1989 n. 236 parla chiaro: lo spazio per il movimento delle persone, anche in carrozzina, dev’essere adeguato. Le misure minime devono rispettare le misure di cui sopra, il lavabo deve avere il piano superiore posto a 80 cm dal calpestio. È consigliabile l’adozione di un lavabo a mensola, così da permettere ai disabili di accostare la carrozzina frontalmente, senza impedimenti di alcun tipo.

Ti potrebbe interessare l’articolo “Dimensioni bagni per disabili: ecco quello che bisogna considerare

Antibagno per disabili

L’antibagno è il locale antistante al vano destinato ai servizi igienici. La sua presenza è divenuta ormai obbligatoria nelle costruzioni, soprattutto in quelle ospedaliere.

Bagno disabili, soluzioni per ospedali e per Case di Riposo
Da più di quarant’anni Ponte Giulio ha dedicato le sue energie nel settore del bagno, sia in ambito pubblico che privato, proponendo una vasta gamma di prodotti e soluzioni per ospedali e Case di Riposo. Adesso l’azienda è leader nel proprio settore di riferimento, ed esporta i suoi prodotti nei più importanti mercati del mondo.

Wc e bidet per disabili: imprescindibili

Water e lavabi sono imprescindibili per qualunque tipo di ambiente bagno, a prescindere dagli stili. Non importa se al posto del lavabo abbiate interesse a installare una consolle, o un orinatoio invece di un vaso sanitario: accessori e moduli sanitario non devono mai mancare.

Prodotti wc e bidet

Vaso sanitario, con apertura frontale, scarico a suolo e a parete
Vaso sospeso
Vaso WC – bidet, con apertura frontale, scarico a pavimento e a parete
Bidet sospeso con dimensioni ridotte

L’altezza del water per disabili

L’altezza dell’asse della tazza WC o del bidet per disabili deve attestarsi a una distanza minima di 40 cm dalla parete laterale, il bordo anteriore a 75-80 cm dalla parete psteriore e il piano superiore a 45-50 cm dal calpestio. Tra i must dell’ambiente bagno, i sedili rialzati con apertura frontale e copri sedile in polipropilene sono tra gli articoli più richiesti dalle strutture ospedaliere.

Wc disabili: la scheda tecnica del modello 362 è l’esempio più lampante

Solitamente realizzati in laminato stratificato (HPL) e in fibra di cellulosa e gesso. Questi moduli sanitari offrono infinite possibilità di personalizzazione, non importa il tipo di rivestimento o di finitura che si intende applicarvi. Sono ideali per essere utilizzati servendosi degli impianti esistenti, e non necessitano interventi edili. È il caso del Modulo Sanitario WC, modello 362, con comando di scarico elettronico. Oppure del modello 320 in vetroresina, sospeso.

Sanitari alti per anziani e disabili: sospesi o a pavimento? L’importante è la praticità

Il Modulo Sanitario WC, modello 350 con scarico pneumatico, è uno tra i sanitari alti per anziani e disabili più pratici della collezione Ponte Giulio. Stesso discorso vale anche per il Modulo Sanitario WC, con meccanismo penaumatico ed elettrico, modello 340. I bidet per disabili possono essere sospesi ed a pavimento, declinati in forme classiche o moderne.

Lavabo disabili

Per la zona lavabo Il modello ergonomico con poggia gomiti è il più diffuso. Ricordatevi che il lavabo, per essere a norma, deve avere il piano superiore posto a 80 cm dal calpestio

Box doccia per disabili e anziani

Che siano vasche sollevabili e fisse, a tenuta stagna e non, barelle doccia e solleva malati, sollevatori a sedia e a barella, pannelli doccia per la disinfezione, il tema dominante è sempre il medesimo: offrire soluzioni per le azioni quotidiane legate all’igiene a uso e beneficio di persone non autosufficienti, anziani o disabili che siano. I prezzi variano a seconda delle tipologie di doccia richieste. La doccia dev’essere a pavimento, dotata di sedile ribaltabile e doccia a telefono.

Prodotti per bagno dedicato ai disabili: parlino le recensioni
A questo link potrete avere accesso ad alcuni tra i prodotti per disabili più impiegati nell’ambiente bagno. Tra i prodotti igienizzanti per bagno più utilizzati nei reparti ospedalieri figura il Lyndocare, una soluzione per la sanificazione di vasca e sollevatore davvero efficace. Ma potete propendere anche per un dermo-detergente a schiuma ridotta, o al Septy care, un disinfettante altrettanto d’impatto.

Vasche da bagno per disabili e anziani

A seconda dell’uso e della necessità, è bene discernere tra vasche con porta ad apertura esterna e vasche con porta ad apertura interna. In generale, entrambe sono state pensate per limitare al minimo controlli e manutenzioni, e possono essere personalizzate a piacimento.Le vasche con apertura esterna garantiscono un accesso pratico e funzionale. Le seconde sono più efficaci nella gestione dello spazio

Vasca con sportello

Le vasche doccia possono essere di diversi tipi: a chiusura stagna, senza vaso WC e munite di quadro comandi, oppure a chiusura stagna con tanto di sportello in plexiglass trasparente. In quest’ultimo caso il modello 700 (vasca doccia a chiusura stagna munita di quadro di comando) è un esempio brillante di come il moderno approccio tecnologico si sposi con le necessità di uno strumento igienico imprescindibile.

Sollevatore per vasche disabili

Il sollevatore è un accessorio fondamentale per gestire anziani con gravi deficit di movimento. Ponte Giulio ne propone due versioni: elettrico a sedia, con tanto di poggiaschiena, seduta, braccioli di contenimento laterali ribaltabili con impugnature, e una versione a barella, completo di maniglione laterale, ribaltabile anch’esso.

Leggi anche “Sollevatori per vasca da bagno per anziani e disabili

Ausili per vasca da bagno

Maniglioni, sostegni ribaltabili, creati apposta per rispondere alle norme più severe in tema di sicurezza nell’ambiente bagno. Ne è un esempio il maniglione di sicurezza Tubocolor, realizzato con tubo di acciaio zincato senza saldatura, rivestito con vinile biocompatibile e caldo al tatto.

Vasche doccia sollevabili e barelle doccia per ospedali e case di cura

E per chi non ha possibilità di stare seduto, le barelle doccia sono essenziali. Hanno altezza ed inclinazione variabili elettricamente o idraulicamente, complete di materassino, sponde di sicurezza e tubo di scarico flessibile. Anche le vasche doccia sono fondamentali strumenti per coloro che sono impossibilitati ad avere un’autonomia motoria.

Vasca da bagno medicalizzata
La vasca da bagno medicalizzata è una delle conquiste ospedaliere degli ultimi tempi. Il che spiega il numero di tipologie con le quali si è soliti considerare questo genere di accessorio per l’igiene. Dalle vasche con porta ad apertura verso l’esterno, a quelle munite di quadri di comando, alle vasche sollevabili, alle varianti a chiusura stagna con WC incorporato.

Quali sono i prodotti per il lavaggio assistito più importanti?
Lo sapevate? Ci sono tanti prodotti diversi per il lavaggio assistito. Tra i principali annotiamo la vasca con funzione di sollevamento, il sollevatore a barella, la vasca doccia, la cabina doccia, il sollevatore a sedia, la barella doccia e i pannelli doccia. Questi ultimi sono indispensabili per il lavaggio assistito. Offrono la possibilità di avere le doccette specifiche per il lavaggio e la disinfezione.

Ti potrebbe interessare anche “Come fare la doccia ad un anziano
L’igiene è fondamentale a tutti i livelli. Specialmente per una persona non autosufficiente. L’operazione più frequente nei casi in cui l’igiene sia assistita si svolge al posto letto. A seconda del grado di autonomia del paziente, naturalmente, e in linea con le caratteristiche strutturali dell’ambiente di riferimento. Bisogna valutare caso per caso, e personalizzare le proprie strategie assistenziali di conseguenza.

Rubinetteria per disabili

Non bisogna dimenticare inoltre tutto ciò che gira intorno alla rubinetteria per i disabili. Dai rubinetti tradizionali con leva o azionabili a pedale, ai miscelatori meccanici, termostatici ed elettronici, ai comandi di scarico per orinatoio e vasi sanitari, alle doccette per bidet, al miscelatore lavabo.

Maniglioni bagno

Niente è più importante della sicurezza di un ambiente, che sia il bagno o la cucina o la camera di un’abitazione. Nel caso dei bagni per disabili, grande valore è dato ad accessori assolutamente imprescindibili quali maniglioni, sostegni ribaltabili. Ognuno di essi è un ausilio creato per assistere tutti coloro che presentino difficoltà di equilibrio o di movimento. Secondo la Normativa vigente, il maniglione non deve essere posto a un’altezza superiore agli 80 cm.

E per prevenire le cadute? Ecco un buon consiglio
Niente è più utile di una spalla su cui appoggiarsi. Questo vale tanto nella vita quotidiana quanto nel caso specifico dell’ambiente bagno. Sostegni e maniglioni e corrimani sono strumenti indispensabili per permettere ad anziani e disabili di usufruire degli spazi in totale sicurezza.

Accessori bagno per anziani e disabili

Ci sono tantissimi accessori per il bagno indispensabili, la cui funzione risulta appunto quella di fornire un complemento ai principali strumenti igienici (vasche doccia, water, lavabo). In generale si tratta di: specchi, box doccia, porta sapone, ganci, porta spazzolino e rotolo. Anche i maniglioni sono importantissimi per un bagno pensato per i disabili. L’importante è che la qualità degli accessori sia sempre eccelsa e rispetti le norme

Barriere architettoniche bagni disabili

Una delle tematiche più importanti che ci si trovi a fare, e che spesso viene posta in secondo piano rispetto ad altri topic di non sicura urgenza. Per “barriera architettonica” si è soliti indicare quell’insieme di condizioni che determinano l’impossibilità, per un individuo, di relazionarsi con il mondo che lo circonda in maniera autonoma. Questa condizione è motivata da molteplici fattori: malattia, evento traumatico, una condizione presente fin dalla nascita e, non ultimo, l’invecchiamento.

Sedie e sgabelli doccia disabili

Sedie e sgabelli doccia hanno un ruolo indispensabile nell’ambiente bagno. Sciacquarsi il viso, fare una doccia o altri tipi di attività non possono prescindere da tali accessori.

Sedile doccia ribaltabile

Che abbia una seduta a doghe o in ABS, il sedile ribaltabile è uno tra gli strumenti più utili all’interno di un ambiente bagno. Molto robusto, è dotato di un rinforzo a parete.

Protezioni delle pareti

Quando si progetta un bagno per disabili, particolare attenzione dev’essere riservata anche alle protezioni murali. Una parete protetta garantisce sicurezza e affidabilità in qualunque tipo di situazione.

Protezioni murali e paracolpi bagno

La protezione delle pareti è necessaria per preservare le strutture dai costi di opere di manutenzione e ristrutturazione, le quali possono essere ricorrenti. Riuscire a garantire un giusto compromesso tra qualità estetica e funzionalità protettiva è l’obiettivo cui bisogna sempre ambire. Dalle lastre in vinile rigido a finitura superficiale goffrata, a fasce murali volte a garantire sicurezza strutturale, a corrimano e paraspigoli creati su misura.

Bagno assistito per anziani
Il bagno assistito per anziani e disabili
deve contare su strumenti adatti a garantire condizioni di lavoro ottimali e minimizzare i rischi. L’igiene di persone non autosufficienti è indispensabile per migliorare la qualità della vita.

Mostra tutto
Precedente Lavabi per disabili: ecco cosa bisogna sapere
Successivo Vasche da bagno per disabili e anziani: ecco ciò che occorre sapere
Close

PROSSIMO ARTICOLO

Close

Come l’avena aiuta pelle e corpo per il nostro benessere

22 Ottobre 2018
Close