Alito cattivo: buone abitudini e consigli per combatterlo

Alito_cattivo_buone_abitudini_consigli_per_combatterlo

I problemi di alito cattivo possono capitare a tutti, ma ci sono dei modi per provare a combatterlo.

Perché viene l’alito cattivo?

L’alitosi è causata dall’azione di alcuni batteri anaerobi che vivono nella bocca e provocano l’odore sgradevole. Solitamente quindi si tratta di una situazione transitoria, che si forma quando ci troviamo in situazioni di basso ossigenazione della bocca, come appena alzati o con la bocca secca. Oltre a questa ragione può anche essere un problema causato dal consumo di determinati cibi, come la cipolla, o una dieta eccessivamente proteica, oltre ad alcune abitudini di vita come il fumo.

Ci sono però anche ragioni più gravi per cui si può incappare in questo problema. Alcuni medicinali, per esempio, se consumati a lungo provocano questo effetto collaterale, oltre a, ovviamente, una cattiva igiene orale. Anche l’insufficienza renale e il diabete provocano, tra le altre cose, problemi di alitosi. Quando le ragioni dell’alito cattivo non sono così gravi, ci sono modi semplici per combatterlo e prevenerlo.

Come prevenire questo problema?

Il primo passo è avere una buona igiene orale, ricordandoci di lavare i denti dopo ogni pasto, possibilmente aspettando mezz’ora dopo la fine del pasto in modo da non rovinare lo smalto. Una buona abitudine è ricordarsi di spazzolare anche la lingua. Oltre a questo è fondamentale rimanere idratati. L’alito cattivo, come abbiamo detto, è causato da batteri che si formano nel momento in cui abbiamo la bocca secca. Quindi consumare acqua e tisane nel corso della giornata, oltre a mantenere il nostro corpo idratato, fa lo stesso con la bocca. Evitare il fumo e diminuire il consumo di alcool e cibi particolarmente grassi o pesanti aiuta a combattere questo problema. Inoltre bisogna ricordarsi che sarebbe buona abitudine fare un controllo dal dentista almeno una volta all’anno. In questa occasione potremo anche fare una pulizia dei denti, così da eliminare il tartaro.

Qualche rimedio veloce per le emergenze

Ci sono alcune erbe che possono aiutare a combattere, sul momento, problemi legati all’alito cattivo, andando a coprire l’odore sgradevole e proteggendo la bocca. Tra queste ci sono la salvia, il rosmarino, la menta e il basilico, che possono venire usate per preparare tisane e hanno un leggero effetto antibatterico.

Anche portarsi dietro delle caramelle capaci di stimolare la produzione di saliva può essere una buona soluzione. La liquirizia pura, in particolare, è molto adatta a queste occasioni, o delle caramelle senza zucchero al limone e menta. Ricordate, infine, di utilizzare il colluttorio al mattino e la sera prima di andare a dormire.